Aosta, sospeso il pagamento dei diritti di istruttoria e di segreteria

 

La decisione della giunta comunale è legata all'emergenza Coronavirus

 

AOSTA. Il Comune di Aosta non chiederà il pagamento dei diritti di istruttoria e di segreteria fino al prossimo 31 luglio. La giunta comunale ha deciso di disapplicare l'obbligo di versamento alla luce dell'emergenza Coronavirus.

Nei giorni scorsi l'amministrazione del capoluogo aveva già sospeso le attività di liquidazione, controllo, accertamento e riscossione e di contenzioso effettuate dal Comune in qualità di ente impositore e posticipato le scadenze dei termini per il versamento dell'imposta di soggiorno e dei canoni di occupazione del suolo pubblico (passai carrai inclusi). Contemporaneamente aveva stabilito che chi ha ottenuto la possibilità di effettuare pagamenti dilazionati e non riuscirà a versare le rate in scadenza tra marzo e maggio non perderà il beneficio.

 

redazione

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it