Fase 2, prove di ritorno alla normalità per i mercati di Aosta

Pin It

Le vendite su aree pubbliche ripartono seguendo le norme sul distanziamento sociale

 

mercato

AOSTA. Grazie all'alleggerirsi delle misure di contenimento previsto dalla fase 2 dell'emergenza Covid-19, da questa settimana i mercati cittadini sono tornati ad una semi normalità. Prima limitate ai generi alimentari, adesso le vendite al dettaglio sulle aree pubbliche sono aperte alle altre merci. L'accesso agli spazi di vendita però è sempre sottoposto ad una serie di disposizioni per garantire il rispetto del distanziamento sociale.

Ad Aosta per il mercato di oggi, martedì, e per quello del sabato sono state già predisposte nuove tracciature di colore arancione che indicano gli spazi da occupare e quelli da lasciare liberi. Lo stesso avverrà nei prossimi giorni per gli altri mercati. I clienti dovranno inoltre fare attenzione ai percorsi obbligatori e indicati con una segnaletica ad hoc.

"Con questo provvedimento crediamo di aver dato una risposta chiara, rapida e, soprattutto, all'insegna della massima sicurezza alle richieste dei titolari dei banchi nei mercati e della cittadinanza che li frequentava prima del periodo di lockdown", commenta la vicesindaco con delega allo Sviluppo economico e alle Attività produttive, Antonella Marcoz.

In questa prima settimana di riapertura l'attività dei mercati avverrà in forma sperimentale e sotto il controllo della polizia locale. In questo modo, spiega la vicesindaco Marcoz, il Comune potrà "apportare con le corrette modalità eventuali piccole modifiche che dovessero rendersi necessarie per migliorare l'accessibilità ai mercati e incrementare le misure di sicurezza. Quel che è certo - conclude - è che con la ripresa dell'attività mercatale la città compie un altro piccolo passo verso il ritorno alla quotidianità di prima del coronavirus che tutti auspichiamo possa completarsi nel più breve tempo possibile".

 

E.G.

 

 

© 2020 Aostaoggi.it