Coronavirus, venerdì sera ad Aosta più controlli anti-assembramento

Confcommercio: molto difficile per i pubblici esercizi gestire gli avventori. Controlli avvengano in un'ottica di collaborazione

 

AostaAOSTA. Le forze dell'ordine saranno impegnate questa sera in una serie controlli per verificare il rispetto del distanziamento sociale anche in questa fase 2 dell'emergenza da Covid-19. Lo annuncia Confcommercio Valle d'Aosta in seguito ad un incontro con il questore di Aosta, Ivo Morelli, su quanto accaduto lo scorso fine settimana, quando molti giovani si sono ritrovati in centro ad Aosta creando gruppi e assembramenti.

"A tal proposito - spiega Confcommercio - il Questore ha ribadito che i pubblici esercizi si devono limitare a servire i clienti che riescono a trovare posto a sedere all’interno o all’esterno, sempre mantenendo il parametro della distanza interpersonale". Inoltre i locali dovrebbero evitare la vendita di bevande da asporto ed "evidenziare in modo chiaro che qualunque prodotto d’asporto non deve essere consumato in piedi nelle vicinanze del locale".

I controlli annunciati oggi dalle ore 18 alle 24 - che potrebbero essere ripetuti anche sabato - avranno quindi l'obiettivo di ricordare a tutti i giusti comportamenti da seguire, incluso l'uso delle mascherine e la corretta informazione data dagli esercizi pubblici agli avventori.

"E' stato molto difficile per i pubblici esercizi gestire gli avventori - interviene il presidente di Confcommercio, Graziano Dominidiato - ed alcuni pubblici esercizi hanno deciso di chiudere prima dell'orario. I controlli devono essere fatti in un'ottica di collaborazione agendo prima che sorgano problematiche. Inutile intervenire a tarda ora quando oramai la situazione è diventata ingestibile” conclude Dominidiato.

 

Marco Camilli

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it