Aosta, il primo lotto della nuova università pronto nel 2022

In consiglio comunale l'assessore Malacrinò spiega che l'ateneo potrebbe essere pronto per l'anno accademico 2022-2023

 

nuova universitàAOSTA. Il lavori del primo lotto di costruzione del nuovo polo universitario di Aosta dovrebbero concludersi tra più di un anno. Lo ha riferito questa mattina l'assessore ai lavori pubblici del capoluogo, Antonino Malacrinò.

Durante la riunione del consiglio comunale, Malacrinò ha risposto ad una interrogazione del consigliere Luca Lotto (Movimento 5 stelle) spiegando "da quanto mi è stato detto, i lavori stanno proseguendo". Il completamento del primo lotto della nuova Università della Valle d'Aosta è previsto dunque "per settembre 2021". Tenendo conto della tempistica necessaria a completare gli arredi e poi della procedura dei collaudi finali si arriverà alla "primavera 2022". Di conseguenza "si pensa di partire dall'anno accademico 2022-2023".

Un po' diversa la situazione dei parcheggi, il cui collaudo dovrebbe avvenire nel mese di ottobre.

I lavori del nuovo polo universitario sono gestiti dalla Société Infrastructures Valdôtaines - Siv, società in house della Regione nata dalla fusione della Nuova Università Valdostana (Nuv) e dalla Complesso Opedaliero Umberto Parini (Coup). Il cantiere è partito cinque anni fa con la parziale demolizione della ex Testafochi per fare spazio alla nuova struttura, poi ha subito dei rallentamenti provocati anche dalla mancanza delle risorse economiche necessarie a coprirne tutti i costi.

 

redazione

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it