Covid-19, ad Aosta riaprono gli asili nido

Meno posti e rette invariate per le famiglie dei bambini che accedono ai servizi per la prima infanzia

 

asili nidoAOSTA. Il Comune di Aosta si appresta a far ripartire i servizi per la prima infanzia con un numero di posti ridotti rispetto al normale per via delle disposizioni per l'emergenza Covid-19.

Le famiglie potranno contare su 108 posti totali (prima erano 126) di cui 72 negli asili nido "Berra" e di via Roma e 36 nelle ex garderie di quartiere. Nessuno rimarrà scoperto: i bambini che frequentavano gli asili erano 98 quindi non ci saranno esclusioni, ma chiaramente non saranno aperte nuove graduatorie.

La Giunta comunale ha stabilito di riaprire i nidi di via Roma e "Berra" intorno al 21 settembre. I bambini saranno divisi in piccoli gruppi con orari definiti per evitare assembramenti e rispettare il distanziamento sociale. Ogni gruppo avrà spazi e giochi ad uso esclusivo e sanificati. 

L'aumento del costo del servizio non graverà sulle famiglie. Il Comune ha deciso di non aumentare le rette nonostante il costo pro capite sia salito da 796 a 1.275 euro. Per contro la cosiddetta flessibilità oraria sarà un po' più rigida.

Nel servizio degli asili non è inclusa la struttura di viale Europa perché fino alla metà di settembre sarà utilizzata come soluzione semi-residenziale per gli anziani aperta dal lunedì al venerdì con servizio infermieristico. I posti sono limitati a 22 con possibilità di scegliere la frequenza mattutina, pomeridiana o per tutto il giorno.

 

 

Clara Rossi

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it