Covid, nuove modalità di accesso ai servizi del Comune di Aosta

Privilegiate le modalità 'a distanza' e ulteriori restrizioni sull'accesso di persona

 

Municipio

AOSTA. Cambiano le modalità di accesso ai servizi degli enti pubblici come conseguenza dell'entrata in vigore della zona rossa Covid per la Valle d'Aosta. I servizi essenziali sono garantiti, ma l'erogazione avviene preferibilmente con modalità a distanza, quindi via telefono o posta elettronica o tramite i siti web istituzionali, e l'accesso degli utenti negli uffici è strettamente contingentato con obbligo di prenotazione.

Per quanto riguarda il Comune di Aosta, per tutto il periodo in cui la Valle d'Aosta rimarrà in zona rossa, i servizi saranno erogati esclusivamente previo appuntamento per situazioni urgenti e improcrastinabili. Agli sportelli cittadino e imprese dell'Amico in Comune è ammesso un utente per ciascun operatore, negli uffici di Stato civile, Anagrafe, Polizia locale, Protezione civile - sportello Covid, Pubblica istruzione, Servizi sociali - anziani e inabili, Infanzia e disagio, Casa, Acquedotto e Igiene urbana è ammesso un utente alla volta.

Per entrare negli uffici è necessario indossare la mascherina, igienizzare le mani e sottoporsi al controllo della temperatura corporea. "Le persone che non intendono sottoporsi al controllo della temperatura non potranno accedere. Se la temperatura corporea risultasse superiore ai 37,5°, l’accesso sarà vietato", spiega l'amministrazione comunale.

 

 

redazione

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it