Covid-19, ad Aosta una sola ordinanza per isolamenti e revoche

Il sindaco Nuti: tempi accorciati per la revoca e produzione di atti dimezzata

 

Gianni NutiAOSTA. A partire da oggi il sindaco di Aosta firmerà un'ordinanza unica per l'attivazione delle procedure di isolamento domiciliare e per la revoca della restrizione per il Covid-19. È una "importante novità" che il sindaco Gianni Nuti, da poco guarito dal nuovo coronavirus, ha chiesto e ottenuto in occasione della riunione del Comitato regionale di coordinamento.

Per il Comune di Aosta è adesso prevista "l'emanazione di una sola ordinanza nella quale si ordini l'isolamento e si preveda la revoca automatica all'atto della comunicazione via posta elettronica di avvenuta guarigione, di termine dell’isolamento fiduciario o di accettazione dell’autocertificazione". Il sistema sarà appunto in vigore da oggi e "permetterà di accorciare notevolmente i tempi di formalizzazione della revoca, e di dimezzare la produzione degli atti amministrativi", sottolinea Nuti.

Gli uffici del capoluogo hanno dovuto svolgere un superlavoro per rimanere al passo con l'enorme quantità di ordinanze di isolamento domiciliare in questa seconda ondata di contagi. Secondo i dati riportati dal sindaco, nel solo mese di novembre sono state emesse 1.500 ordinanze contro le 1.005 di marzo, aprile e maggio e le 163 del periodo estivo. Da settembre ad oggi si contano anche 2.200 ordinanze di isolamento e di revoca.

 

 

Elena Giovinazzo

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it