Aosta, botti vietati a Capodanno

Sanzioni fino a 500 Euro per chi usa articoli pirotecnici il 31 dicembre e il 1° gennaio

 

bottiAOSTA. Anche per questo Capodanno ad Aosta i "botti" sono vietati. Il sindaco Gianni Nuti ha firmato l'ordinanza che vieta di far esplodere e accendere botti, fuochi d'artificio con effetti anche solo luminosi, mortaretti, lanterne con fiamme e articoli pirotecnici in generale nelle giornate del 31 dicembre 2020 e del 1° gennaio 2021. Lo stesso divieto vale per gli spari con armi da fuoco.

L'inosservanza delle disposizioni comporta una sanzione pecuniaria che può raggiungere i 500 Euro, più la confisca dei prodotti vietati.

Utilizzare gli articoli pirotecnici rappresenta un "potenziale rischio per l'incolumità pubblica e la sicurezza urbana e potrebbe infastidire e spaurire eventuali animali vaganti, ivi compresi i volatini, oltreché cagionare situazioni potenziali di innesco di incendi pericolosi", si legge nell'ordinanza. In più, "oltre a costituire elemento di eventuali situazioni di potenzialepericolo e di rischio, ovverosia di reale verifica di circostanze connotate da ferimenti o traumatismi vari, causerebbe un inutile quanto denegabile ulteriore congestionamento dei servizi di primo soccorso e cura emergenziale presso i presidi ospedalieri ubicati all’interno del perimetro della città, già oberati in maniera pesante ed accentuata per la situazione di contagio connessa alla pandemia da Sars – Cov2 (Covid – 19)".

 

 

E.G.

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it