.

Aosta, per l'estate 114 posti nei nidi comunali

Approvati gli indirizzi per i servizi all'infanzia fino al 30 settembre 2021 nelle strutture di via Roma, Farfavola, Apeluna e M. Berra

 

nidoAOSTA. Via libera della Giunta comunale di Aosta ai nuovi indirizzi per i servizi all'infanzia del capoluogo nel periodo estivo. Un provvedimento "estremamente importante - afferma l'assessora alle Politiche sociali Clotilde Forcellati - perché da un lato ci permette di mettere in sicurezza, confermandolo, il servizio e dall'altro di rilanciarlo in vista di un graduale quanto auspicato ritorno alla normalità pre-Covid-19".

Dal 13 giugno al 30 settembre 2021 i nidi comunali avranno a disposizione 114 posti tra le strutture di via Roma, M. Berra, la Farfavola e l'Apeluna. L'orario sarà ampliato dalle ore 7.30 alle ore 17.30 con orari fissi di ingresso e uscita dal lunedì al venerdì e frequenze stabili per non meno di 20 ore settimanali.

Dato il periodo di emergenza sanitaria il servizio rispetterà precise misure anti contagio da Covid-19 con gruppi "bolla" composti da un minimo di 6 a un massimo di 12 bimbi e un rapporto educatore-bambini che da 1 a 6 può essere esteso a 1 a 8. 

"Gli indirizzi applicati - riprende l'assessora Forcellati - permetteranno di assicurare la gestione ordinaria dei servizi sino al 30 settembre 2022, in vista della riorganizzazione complessiva dei servizi alla prima infanzia con decorrenza indicativa dal 1° ottobre 2022 quando tornerà a essere utilizzabile anche l'asilo nido di viale Europa attualmente adibito a servizio semi-residenziale per anziani, con tale utilizzo confermato fino al 30 settembre 2022 anche considerato il protrarsi della situazione emergenziale".

"Abbiamo anche previsto - prosegue l'assessora comunale - un aumento di 12 posti complessivi della capienza dei due nidi comunali rimasti in modo da riuscire a fare fronte al fabbisogno delle famiglie, data l'imminente scadenza, non più prorogabile, dell'accordo di co-progettazione per la gestione in partnership di interventi innovativi e sperimentali nel settore dei servizi per la prima infanzia con la cooperativa La Sorgente anche in considerazione del fatto che la struttura di viale Europa sarà ancora confermata come centro diurno che ospita anziani fino al 30 settembre 2022. Per fare fronte alla necessità di coprire il fabbisogno di posti di asilo nido sarà quindi necessario reperire sul mercato privato locale i restanti 24 posti necessari mediante convenzionamento".

 

 

Clara Rossi

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2020 Aostaoggi.it