.

Aosta, dai commerianti ipotesi di esposto alla Corte dei Conti per il teleriscaldamento

Il Comitato di via Torino lamenta il mancato incasso dei parcheggi a pagamento occupati dai cantieri

assemblea-telcha1AOSTA. Un esposto alla Corte dei Conti per il mancato incasso degli stalli blu di Aosta occupati dai cantieri durante i lavori della Telcha per la rete del teleriscaldamento. Lo potrebbe presentare il Comitato dei commercianti di via Torino secondo quanto annunciato nei giorni scorsi dal portavoce Pasquale Parello.

Nell'ultima seduta del 2014 il Consiglio regionale ha preso atto della petizione presentata dal Comitato con 71 firme di operatori commerciali che lamentavano danni alle attività commerciali - perdita di incassi e della clientela fidelizzata - durante l'apertura dei cantieri ma bocciato (17 astensioni della maggioranza e 17 "sì" dell'opposizione) la richiesta rivolta alla Regione di svolgere un ruolo di mediatore tra commercianti, Comune di Aosta e Telcha per risolvere la questione.

I commercianti pensano ora ad una contromossa valutando appunto la possibilità di un esposto. «Abbiamo fatto dei calcoli e approssimativamente i mancati introiti durante gli scavi potrebbero ammontare a oltre 500.000 euro» ha spiegato Parello.

Le critiche del comitato sono rivolte poi alla scarsa attenzione del Comune verso parte di via Torino e di via Garibaldi rimaste praticamente senza addobbi natalizi. Eppure, ha ricordato il membro del direttivo Michele Talamo, «era stato detto che Telcha avrebbe compensato i disagi dei cantieri contribuento alle spese per le luminarie».

 

Clara Rossi

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2020 Aostaoggi.it