Osapp, "carcere di Brissogne in balia dei detenuti"

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 


Il sindacato riferisce di un agente di polizia penitenziaria ferito da uno dei ristretti

CarcereAOSTA. Un agente di polizia penitenziaria è rimasto ferito dopo uno scontro con un detenuto del carcere di Brissogne. A riportare l'episodio è il sindacato Osapp spiegando che il fatto risale a venerdì mattina: una delle persone ristrette nella casa circondariale ha forzato un cancello interno «sbattendolo addosso ad un agente e procurandogli una distorsione al polso».

«Il carcere di Aosta - afferma il sindacato - si trova ad essere sostanzialmente in balia della popolazione detenuta in ragione delle palesi incapacità gestionali e di una gravissima carenza di organico nel personale di Polizia Penitenziaria».

Il segretario generale, Leo Beneduci, ricorda «il carcere di Aosta risulta ancora oggi privo di un direttore titolare e di un comandante di reparto, senza che da parte dell'amministrazione vi sia stato alcun intervento volto a risolvere l'atavico problema che denunciamo da circa cinque anni. Sono queste le condizioni per cui il carcere cessa di assolvere alla propria funzione istituzionale e contribuisce ad ingenerare situazioni di reale insicurezza».

 

redazione