Trasporti, il 21 gennaio sciopero anche in Valle d'Aosta

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

PullmanAOSTA. Le organizzazioni sindacali della Valle d'Aosta hanno aderito allo sciopero di 4 ore proclamato il 21 gennaio per il settore dell'autonoleggio con conducente e delle autolinee del trasporto pubblico locale. La protesta riguarda il "pacchetto mobilità" proposto dalla Commissione europea che prevede la liberalizzazione dei servizi di trasporto delle persone con autobus e pullman all'interno dell'Unione Europea. 

La proposta, se approvata, «comporterebbe l'introduzione di un meccanismo di liberalizzazione del settore che determinerebbe la restrizione del diritto universale alla mobilità», affermano le segreterie nazionali, e come conseguenza si verificherebbero «inevitabili effetti negativi sull'occupazione, sulla sicurezza del trasporto (cambieranno le ore di guida e di riposo, ndr), dei conducenti e dei passeggeri e sull'autonomia della gestione dei servizi stessi».

Lo sciopero è stato indetto alla vigilia del voto in Commissione trasporti del Parlamento europeo, in calendario il 22 gennaio. «Al fine di scongiurare l'approvazione» i sindacati «hanno inviato una richiesta di incontro urgente al ministro delle infrastrutture e dei trasporti».

 

C.R.