Oggi è il

1.145 espositori per la 2019a Fiera di Sant'Orso di Aosta

  • Pubblicato: Mercoledì, 16 Gennaio 2019 17:07

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 
Pin It

Fiera di Sant'Orso

AOSTA. Tra tradizione e novità, l'edizione 2019 della Fiera di Sant'Orso è in dirittura d'arrivo. Quest'anno sono 1.145 gli espositori che parteciperanno all'evento di mercoledì 30 e giovedì 31 gennaio, di cui 934 artigiani del settore tradizionale (60 in meno rispetto alla scorsa edizione) e 163 del non tradizionale (22 in più). Tra loro anche le 75 aziende del Padiglione enogastronomico di piazza Plouves e 83 dell'Atelier des Metiers di piazza Chanoux, entrambi visitabili anche per tutto il fine settimana, e poi gli allievi delle scuole di artigianato.

L'evento è stato presentato oggi in conferenza stampa a Palazzo regionale.

Il percorso
Il percorso è quello di sempre con le opere dell'artigianato di tradizione esposte all'aperto nelle vie del centro storico di Aosta da via Sant'Anselmo a via Aubert e, a Nord, fino a via Martinet e via Guido Rey. Una novità è lo spostamento di parte della fiera commerciale per motivi di sicurezza affinché via Torino e via Festaz, escluse dal percorso fieristico, possano essere utilizzate come via di fuga in caso di emergenze. La fiera non tradizionale si concentra quindi in piazza della Repubblica, piazza Cavalieri di Vittorio Veneto e via Mazzini.

Il programma 2019
L'inizio della Fiera di Sant'Orso sarà anticipato dal tradizionale concerto di apertura del 29 gennaio, alle ore 21, con il Coro di Sant'Orso nell'omonima chiesa. Il 30 gennaio inizia con l'inaugurazione ufficiale alle ore 8. Terminato il primo giorno di fiera, alle ore 18 è in programma la Messa solenne dedicata agli artigiani seguita alle ore 19 dalla premiazione. Poi, la grande festa della Veillà per tutta la notte. Il 31 gennaio si replica: apertura della Fiera alle ore 8 e banchetti degli artigiani allestiti fino a sera. Il sipario sulla Millenaria calerà con lo spettacolo di chiusura "Lo Bouque son-e" al teatro Giacosa il 31 gennaio, alle ore 21.

Tra gli altri eventi, confermata la Veillà di Petchou, dalle ore 14 alle ore 18 alla Cittadella dei Giovani. L'apertura prolungata fino al 3 febbraio dell'Atelier e del Padiglione enogastronomico sarà accompagnata, il 2 febbraio alla Cittadella dei Giovani, dallo spettacolo "Sentùr" con la voce narrante e le opere di Bobo Pernettaz. Dal 30 gennaio al 1° febbraio inoltre la saletta espositiva di Finaosta ospiterà le opere e le dimostrazioni dello scultore non vedente Felice Tagliaferri.

Ciondolo Sant'Orso


Novità e conferme

Tra le novità di questa edizione c'è la prima volta dello "street food valdostano" con dieci aziende presenti nel Padiglione enogastronomico che proporranno e venderanno alimenti tipici in formato "da strada" durante i due giorni di Fiera nell'area del Teatro Romano. Confermata poi la presenza dei punti Rossoneri gestiti dalle Pro Loco, dei menu speciali proposti da bar e ristoranti aderenti e di Poste Italiane con il tradizionale speciale annullo filatelico. Immancabili poi i ciondoli: quella souvenir della che quest'anno raffigura uno stambecco e quello dell'Asiv che consente di raccogliere fondi da donare alle famiglie valdostane che vivono in situazioni di disagio economico. Infine ci saranno alcuni stand promozionali, uno dei quali dedicato alla tappa valdostana del Giro d'Italia del prossimo 25 maggio. Per l'occasione l'Arco d'Augusto sarà illuminato di rosa la sera del 29 gennaio.

La Fiera di Sant'Orso in diretta
Aostaoggi.tv anche quest'anno trasmetterà in diretta streaming i due giorni di evento utilizzando anche i suoi canali Youtube e Facebook e il portale Fieradisantorso.it.

 

Elena Giovinazzo

 

 



Pubblicità
Pubblicità
AostaOggi.IT è un prodotto della testata giornalistica WEBITALYNEWS
Direttore responsabile Luigi Palamara
Direttore editoriale Marco Camilli
Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005
P.IVA 01000080075