Un film afgano vincitore del Cervino Film Festival

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

AOSTA. "A thousand girls like me" della regista afghana Sahra Mani è il film vincitore del Grand Prix des Festivals - Conseil de la Vallée d'Aoste al Cervino Cinemountain film festival.

"Vincitrice del Grand Prix festival di Kathmandu - si legge in una nota - la pellicola racconta, con grande intensità, l'ostinata battaglia di una donna per difendere i propri diritti" cercando "giustizia dopo anni di abusi sessuali da parte del padre".

All'irlandese Katrina Costello è stato assegnato il Premio Montagnes du Monde per il miglior film straniero, con "The silver branch". "La patente" di Giovanni Gaetani Liseo ha conquistato il Premio Montagne d'Italia mentre il Premio Montagnes Tout Court, riservato al miglior cortometraggio, è andato a "Brotherhood" di Meryam Joobeur. Infine "Gamba in spalla" di Romuald Desandré ha vinto il Premio per il miglior film valdostano.

Il riconoscimento è riservato ai film già premiati nei principali festival di settore provenienti dal circuito dell'International Alliance for Mountain Film.

 

 

 

 

redazione