.

Valsesia, escursione alla scoperta del supervulcano delle Alpi

AOSTA. Dal 12 al 19 ottobre prossimi in tutta Italia si svolgerà la Settimana del Pianeta Terra, organizzata dalla Federazione Italiana Scienze della Terra.

Nel ricchissimo programma di iniziative proposte (152 geoeventi) è compresa une escursione alla scoperta del "supervulcano delle Alpi" che si svolgerà il 12 ottobre. «Nel cuore delle Alpi occidentali, nella parte più settentrionale del Piemonte al confine con la Valle d'Aosta e la Svizzera, c'è il fossile di un supervulcano e noi saremo lì, scenderemo a vederlo da vicino», spiega Alice Freschi, presidente dell'Associazione Geoturistica Supervulcano Valsesia.

La scoperta del supervulcano della Valsesia, divulgata nel 2009, è frutto degli studi condotti da Silvano Sinigoi, professore dell'Università di Trieste, e di James E. Quick, collega della Southern Methodist University di Dallas. Il vulcano - unico al mondo poiché mostra tutto l'apparato di alimentazione - è comparso 280 milioni di anni fa per poi collassare, dopo dieci milioni di anni, in una voragine di una quindicina di chilometri di diametro. La caldera non è più riconoscibile a causa dei cambiamenti geologici, ma nonostante ciò «oggi è possibile osservare direttamente quello che succedeva nella crosta terrestre sotto al vulcano fino a profondità di circa 25 chilometri - dice Alice Freschi -: lo si vede percorrendo in discesa la valle, lungo il fiume Sesia, da Balmuccia (la parte più profonda del vulcano risalita in superficie) fino a Prato Sesia. È una situazione unica al mondo - sottolinea - e continuare a studiarla consentirà di migliorare la comprensione dei sistemi magmatici con evidenti benefici per il monitoraggio dei vulcani attivi».Durante la Settimana del Pianeta Terra sarà possibile partecipare anche ad eventi organizzati in Valle d'Aosta, in particolare a La Salle e Fénis.

 

M.C.

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2020 Aostaoggi.it