Il Forte di Bard lancia #ancheiosonoforte per condividere racconti ed esperienze in tempo di pandemia

La fortezza ha anche attivato la condivisione via social delle sue mostre

 

#ancheiosonoforteBARD. Il Forte di Bard porta sui social - e direttamente a casa del pubblico - le sue mostre. Con le sale espositive costrette alla chiusura dalla pandemia Covid-19, il Forte ha deciso di far conoscere le mostre allestite nelle sale utilizzando i nuovi mezzi di comunicazione organizzando un palinsesto culturale fatto di video pillole d'arte della mostra "Capolavori della Johannesburg Art Gallery. Dagli Impressionisti a Picasso" e di schede informative delle esposizioni fotografiche "Wildlife Photographer of the Year", "PhotoAnsa" e "On assignment, una vita selvaggia".

«L’intenzione è quella di offrire una proposta culturale virtuale che sia occasione di approfondimento dell’offerta espositiva attuale del Forte, che non è ora possibile fruire – spiega il direttore del Forte di Bard, Maria Cristina Ronc -. A questo si aggiunge un’ulteriore iniziativa sempre sui nostri canali social, che abbiamo chiamato #ancheiosonoforte, in cui invitiamo gli utenti a raccontare e a condividere, in questo difficile momento di emergenza, storie e racconti della loro vita quotidiana in cui, come una fortezza, hanno dovuto mostrare forza e coraggio. Un modo per restare connessi e creare una rete di condivisione e di solidarietà».



redazione

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it