Il 20 giugno la Festa nazionale del solstizio d'estate (anche in streaming)

La diretta sarà visibile anche su Aostaoggi.it dalle ore 5.30

 

CromlechNell'antichità il solstizio estivo era l'occasione di grande festa dei popoli, un momento che segnava la rinascita della natura, quindi un tempo di assoluta positività e di vicinanza alla natura nel suo pieno rigoglio.

Quest'anno il solstizio cade il 20 giugno e l'Associazione Ricerche e Studi di Archeoastronomia propone una Festa nazionale del solstizio d'estate che percorrere idelamente l'Italia da nord a sud e nelle isole in un "rincorrere il Sole" attraverso i momenti salienti della giornata: l'alba, la culminazione ed il tramonto dell'astro. "Lo faremo - spiega l'associazione - in luoghi splendidi (e spesso ingiustamente poco conosciuti), quali gli antichi allineamenti dei cromlech e dei menhir che si illuminano all'alba, le grandi basiliche che ospitano le più importanti meridiane solari del mondo, le tombe dei giganti e i misteriosi nuraghi sardi, le "campane" di roccia e le affascinanti grotte che costellano la Sicilia", spiega.

La Valle d'Aosta è inserita nel circuito con il cromlech del Piccolo San Bernardo. In questo luogo l'orizzonte a nord ovest è dominato da una montagna dal tipico profilo, che si chiama Lancebranlette e che presenta la caratteristica di essere una meridiana naturale: infatti il Sole tramonta dietro alla sua cima in occasione del giorno del solstizio d'estate. Inoltre, il tramonto della nostra stella non avviene proprio in corrispondenza della vetta, ma in direzione di una sella posta ad una quota leggermente inferiore, in modo che si produce un'ombra dalla forma semicircolare. Così, tutti gli anni, al solstizio, un'ombra falcata scivola sulla collinetta circostante e si allarga lentamente verso i menhir. 

L'Associazione Ricerche e Studi di Archeoastronomia seguirà sul sito il fenomeno dalle 18.30 alle 19.30 di sabato 20 giugno.

La Festa si svolgerà durante l'intera giornata del 20 giugno anche su Aostaoggi.it dalle ore 5.30 e si concluderà nella serata, a partire dalle 21:15, con un incontro/dibattito condotto da Paolo Conte con la collaborazione in regia di Enrico Bonfante e Nicolò Brenzoni, che vedrà la partecipazione di personalità dell'arte, della cultura e della scienza.

 

redazione

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it