Giovanni Allevi e Negrita per l'edizione 2020 di Aosta Classica

Il festival si svolgerà dal 29 luglio al 2 agosto tra Aosta, Courmayeur, Ayas, Cogne e Cervinia

 

Giovanni Allevi

AOSTA. Il concerto di Giovanni Allevi aprirà la venticinquesima edizione di Aosta Classica. Il 29 luglio ad Aosta, in piazza Chanoux dalle ore 21.30, il pianista e compositore proporrà un evento musicale intitolato Incontro fra pensiero e musica.

Il concerto sarà ad ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria, come tutti gli altri proposti dalla rassegna.

La novità del 2020 è che la manifestazione, solitamente organizzata al Teatro romano, quest'anno sarà itinerante e toccherà i "quattromila". Oltre al concerto di Aosta, infatti, gli altri appuntamenti si svolgeranno il 30 luglio a Courmayeur, al Fun Park di Dolonne; il 31 luglio ad Ayas con i Negrita - Unplugged Trio, alle ore 16 all'Alpe Ciarcerio; sabato 1° agosto a Cogne, alle ore 16 al belvedere di Gimillian e domenica 2 agosto a Cervinia, alla chiesetta degli Alpini sempre dalle ore 16.

"L'idea - spiegano gli organizzatori - è stata quella di proporre dei concerti che non si limitassero ad una fruizione locale e diretta, ma che potessero anche avere un raggio nazionale ed internazionale attraverso i media. Per questo motivo abbiamo raggiunto un accordo di collaborazione con la Rai" che trasmetterà i concerti del festival.

Le prenotazioni, obbligatorie, possono essere effettuate tramite la piattaforma Event Brite ad eccezione del concerto di Ayas di cui si occupa la società MonterosaSki. Inoltre per il concerto dei Negrita è necessario dotarsi di biglietto di andata e ritorno delal funicolare da Frachey all'Alpe Ciarcerio. Le persone con disabilità motorie che volessero partecipare possono contattare gli organizzatori del festival.

 

 

Elena Giovinazzo

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it