Il 2027 e la fine del mondo: incontro con Guido Cossard e il suo libro Codex 2027

Incontro con l'autore alla libreria Brivio di Aosta il 28 agosto

 

Guido CossardAOSTA. Il presidente dell'Associazione di Ricerche e Studi di Archeoastronomia valdostana Guido Cossard presenterà con videoproiezione alla Libreria Brivio di Aosta "Codex 2027. Il cielo degli atzechi e la fine del mondo", edizioni Età dell'Acquario.

"Il mondo non finirà nel 2027 per la profezia degli aztechi - si legge nella presentazione -; però è molto interessante capire perché essi lo avrebbero temuto. Nella cultura degli aztechi lo studio dell'astronomia ricopriva un ruolo centrale ed era strettamente legata a quella che era la vita religiosa e sociale del periodo. I sacerdoti aztechi erano convinti che tutto l'universo fosse passato attraverso quattro ere, ognuna delle quali era terminata con una grande catastrofe. Secondo le loro tradizioni noi staremmo vivendo nella quinta e ultima era, che vedrà la sua fine a causa di spaventosi terremoti. Per determinarne il momento, bisogna sapere che gli aztechi disponevano di diversi calendari, due dei quali ritornavano in sincronia dopo 52 anni. In queste occasioni gli aztechi temevano che si sarebbe potuta verificare la fine della quinta e ultima era dell'universo. La prossima volta sarebbe nel 2027".

L'appuntamento è per venerdì 28 agosto alle ore 18. La prenotazione è gratuita fino ad esaurimento posti telefonando al numero 346 6286717.

 

 

redazione

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it