.

Settimana della Terra: rocce e cosmo protagonisti dei geoeventi in Valle d'Aosta

Dal 3 al 10 ottobre per raccontare, e contribuire a salvaguardare, il patrimonio geologico e naturalistico

 

Giardino delle Rocce

Dal 3 al 10 ottobre 2021 la Settimana del Pianeta Terra tornerà per mettere in luce il grande patrimonio geologico, ambientale e naturalistico che ogni regione d'Italia può vantare e che deve essere salvaguardato.

Con il Festival nazionale delle Geoscienze nell'arco di sette giorni si sussegueranno eventi e conferenze. Come spiega Rodolfo Coccioni, co-responsabile della manifestazione, l'obiettivo è «narrare le storie scientifiche che accompagnano questo patrimonio, per trasmettere esperienza, coinvolgere emozionalmente il grande pubblico, incuriosirlo o addirittura per commuoverlo».

La Valle d'Aosta ospiterà due geoeventi: uno dedicato alla terra, l'altro al cielo.

Domenica 3 ottobre al campo sportivo tra Saint-Marcel e Pollein si svolgerà una escursione geologica per ciclisti guidata da un ricercatore del Dipartimento di Scienze della Terra dell'Università di Torino che spiegherà le trasformazioni subite nel corso dei millenni dalla vallata in cui scorre la Dora Baltea. L'escursione terminerà al Giardino delle rocce dell'area attrezzata Grand Place di Pollein. L'evento è suddiviso su due turni, il primo alle ore 9.30 e il secondo alle ore 14.30. La prenotazione è obbligatoria entro il 2 ottobre (telefono 3389014515) e la partecipazine è a pagamento (2 euro, gratuito per i bambini).

Il secondo evento coinvolge l'Osservatorio astronomico della Regione situato a Lignan e si terrà l'8 e 9 ottobre alle ore 21.30. Con la guida di un ricercatore scientifico i partecipanti scopriranno che per comprendere la storia della Terra e della vita che vi è ospitata bisogna iniziare dallo studio dello spazio. Per partecipare all'evento è richiesta la prenotazione entro il 9 ottobre (tramite il sito oavda.it). Il costo di partecipazione è di 13 euro (8 per i ragazzi da 7 a 17 anni e gratuito per bambini fino a 6 anni).

 

 

Elena Giovinazzo

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2020 Aostaoggi.it