.

La nuova veste della Saison Culturelle

Bastianich, Raf&Tozzi, Lundini, Madame e Sangiovanni i nuovi big della Stagione

 

Bastianich

La Saison Culturelle si ampia, con un’offerta sempre più estesa e distribuita. «Le associazioni ci hanno rimproverato di prestare poca attenzione ai valdostani, ma la Saison vuole essere un contenitore portatore di eventi e artisti che altrimenti i valdostani dovrebbero cercare fuori valle. Questo è l’obiettivo della Saison come la vogliamo vedere e riformulare. Vogliamo ampliare e intercettare pubblici diversi per dare movimento alla nostra offerta culturale», dichiara l’Assessore ai Beni culturali, Turismo, Sport e Commercio Jean-Pierre Guichardaz.

A partire dalla versatilità ironica, sarcastica e giocosa di Valerio Lundini, personaggio dell’anno, acclamato dalla critica e dagli addetti ai lavori che il 22 dicembre sarà a Teatro Splendor con il suo Il mansplaining spiegato a mia figlia - tour nei bei teatri.

La scommessa è poi su due artisti millennial, che a fine anno si esibiranno all’arena del ghiaccio di Courmayeur. Il 28 dicembre Madame, all’anagrafe Francesca Calero, una diciannovenne vicentina che dopo gli studi di pianoforte si è avvicinata al rap e oggi è prodotta da un’etichetta del calibro di Sugar. La si è ascoltata a Sanremo con Voce, ma la si riconosce anche tra la squadra delle nuove Iene.

Il giorno successivo, il 29 dicembre, a Courmayeur arriverà Sangiovanni, diciottenne vicentino che è salito alla ribalta del teleschermo in Amici 2021, di Maria De Filippi. Numerosi gli inediti portati durante il programma che oggi spopolano al primo posto tra le hit italiane. 

Si punta tutto su giovani e giovanissimi, un target spesso non molto considerato nella capacità di promozione del territorio stesso poiché, secondo Guichardaz, non rilevato nel suo potenziale. «I giovani sono un’importante veicolo di promozione social, attraverso i giovani si riescono a raggiungere numeri grandi a gratis. Inoltre i fan di questi artisti saranno probabilmente i futuri turisti e i futuri fruitori del nostro territorio».

C’è poi il rapporto della Saison con Courmayeur, destinato ad infittirsi: «Courmayeur e la Valle d’Aosta sono due marchi che si trainano e che si traineranno sempre più a vicenda». 

Un sentire confermato anche da Roberto Rota, sindaco di Courmayeur: «In questo modo non solo apriamo la Saison ai turisti, che speriamo partecipino in gran numero alle serate di dicembre, ma proviamo a riavvicinare Courmayeur ai valdostani, che tempi addietro la frequentavano in serata».

Per i più “cresciuti” la Saison fa concludere ad Aosta il tour di Raf&Tozzi, il 25 febbraio a Saint-Vincent. Un’amicizia ormai consolidata che i due grandi cantautori celebrano nel 2018 con Due. La nostra storia, un album che raccoglie lo stesso successo della canzone Gente di Mare, la prima pietra della loro collaborazione, posata nel 1987.

Ultimo ma non per importanza il nuovo evento allo Splendor che, venerdì 6 maggio 2022, ospiterà The Restaurant Man, Joe Bastianich e la sua passione per il rock. Con la sua band, La terza classe, e assieme ai Cordovas, band senza tempo che crea mix tra country, folk, rock e psichedelica, racconteranno l’America più vera e profonda in un mix di adrenalina pura e divertimento.

I biglietti saranno messi in vendita in una prima tranche a partire dal 25 novembre. «Abbiamo messo in vendita i biglietti secondo i numeri di zona gialla ma speriamo di poter vendere anche gli altri», sottolinea il dirigente Raphaël Alexandre Desaymonet. Il tariffario prevede un biglietto unico di 20€ per Lundini, di 30€ per Madame e Sangiovanni e 20€ in platea e 16€ in galleria per Bastianich.

 

Veronica Pederzolli

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2020 Aostaoggi.it