.

Da Pasolini al colonialismo dei dati on line: conferenza con il prof. Paccagnella

La biblioteca di Aosta dedica una serata delle BiblioRencontres alle vite on line, alle piattaforme digitali e al rischio di omologazione

 

Cookie banner

BiblioRencontres, rassegna della biblioteca regionale di Aosta dedicata quest'anno al centenario della nascita di Pier Paolo Pasolini, propone il 5 maggio una conferenza sul tema "Le nostre vite online, le piattaforme digitali e il colonialismo dei dati".

Ospite dell'evento proposto nell'ambito del "Maggio dei libri" è Luciano Paccagnella. Il professore di Sociologia dei processi culturali e comunicativi presso l'Università di Torino concentrerà il suo intervento su una delle tematiche trattate da Pasolini, quella del rischio di omologazione nella società dell'informazione.

«Per una trattazione del tema in chiave attuale - si legge nella presentazione della conferenza -, si parlerà della profilazione degli utenti da parte delle grandi piattaforme digitali (Google, Facebook, ecc.). Ci si interrogherà su quali possano essere le ripercussioni sull'esistenza delle persone e sulla vita sociale in un mondo in cui le preferenze personali vengono utilizzate per molteplici scopi».

La conferenza, in programma dalle ore 18, riguarderà anche gli aspetti economici. «I colossi digitali - spiega ancora la presentazione - hanno saputo trarre enormi profitti dalla repentina e massiccia migrazione online delle nostre vite sociali. Ora che l'emergenza sta finalmente terminando, è utile una riflessione su quanto è accaduto e su dove stiamo andando: cosa comporta scegliere di affidare i nostri dati personali ad aziende commerciali con sede all’estero? E cosa cambia se a fare questa scelta sono scuole o istituzioni pubbliche? O addirittura l'intera Pubblica Amministrazione? Qual è il prezzo nascosto da pagare? E quali alternative abbiamo?».

 

 

 
C.R.

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2021 Aostaoggi.it