.

Città e montagna unite dal Colorful Bike Tour: quando arte urbana e mobilità lenta si fondono

Dal 22 al 28 maggio la seconda edizione del progetto unisce Torino e Saint-Marcel, dove sta nascendo un'oasi per nomadi digitali

 

Colorful Bike Tour

Un Colorful Bike Tour per collegare con la mobilità lenta e l'arte urbana due territori differenti, uno urbano e l'altro montano, in due regioni diverse. L'iniziativa è giunta alla seconda edizione ed è di Collettivo FX e Mrfijodor che, con il supporto del documentarista Michele Rossi, percorreranno tra il 22 e il 28 maggio la distanza che intercorre tra Piemonte e Valle d'Aosta, da Torino e Saint-Marcel, utilizzando la rete di piste ciclabili.

Il progetto, si legge nella presentazione, intende «connettere le grandi città con i nuovi spazi dedicati al lavoro e allo studio immersi nella natura della rete NATworking, la prima rete interregionale di spazi dedicati al lavoro e allo studio di Piemonte, Liguria e Valle d'Aosta. Si vuole incentivare l'utilizzo della rete di trasporto sostenibile metro montana e sensibilizzare la comunità a diminuire il proprio impatto ambientale».

La destinazione Saint-Marcel non è stata scelta a caso. La meta del Colorful Bike Tour infatti sta vivendo la nascita di un co-working diffuso. «Il Comune mette a disposizione alcuni spazi sottoutilizzati con postazioni dedicate e wi-fi per studenti, smart worker e nomadi digitali. Persone che vivono in Valle o che vengono da altre regioni, che vogliono scoprire un nuovo territorio e che potranno usufruire anche del servizio di ospitalità del progetto di albergo diffuso "Paese Albergo"».

Questa edizione del Colorful Bike Tour vedrà inoltre l'inaugurazione di un'opera murale presso la VI.M. di Saint-Marcel, azienda che sostiene l'iniziativa. VI.M. ospiterà inoltre tre pranzi conviviali con artisti il 26, 27 e 28 maggio in compagnia dei prodotti dell'azienda agricola La Ferme Du Grand Paradis di Cogne e l'azienda agricola Jour e Nuit di Torgnon.

 

 

E.G.

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2021 Aostaoggi.it