Courmayeur si tinge di giallo per il 24° Noir in Festival

La rassegna al via il 9 dicembre con tante novità e tanti ospiti

noir-festivalCOURMAYEUR. Il Doppio e la Paura sono i fili conduttori della 24a edizione del Noir in Festival, rassegna cinematografica e letteraria che dal 9 al 14 dicembre tingerà Courmayeur di "giallo".

L'appuntamento diretto da Giorgio Gosetti e Marina Fabbri si rinnova quindi anche quest'anno, nonostante la crisi, proponendo un numero di spettacoli ridotto, ma anche tante novità.

La rassegna si aprirà con le ballate e l'ironia di Stefano Covri e si chiuderà, il 13 settembre, con lo psycho-rock della band dei BéBé Donge; ospiterà l'attore Colin Hanks, figlio di Tom Hanks, che riceverà il 12 dicembre il Premio Vanity Fair - International Award for Cinematic Excellence per la serie Fargo.

Il NoirFest darà inoltre la possibilità di dialogare con i cinque finalisti del Premio Giorgio Scerbanenco Gianrico Carofiglio, Nicola Lagioia, Roberto Costantini, Marilù Oliva e Romano De Marco e incontrerà Dario Argento l'11 dicembre e il premio Oscar Gabriele Salvatores sabato 13.

Ci sarà anche spazio per lo sport con un "Doppio Giallo" sul court del tennis con la madrina dell'evento Giorgia Wurth, i registei Luca Lucini e Giovanni Maderna, gli attori Luca Argentero, Laura Barriales e Pietro  Sermonti e i campioni di tennis Vittorio Crotta e Giuseppe Marcora.

Quanto al festival cinematografico, sarà il pubblico quest'anno a scegliere il Leone Nero: agli spettatori sarà assegnato un semplice coupon rosso-nero per dire "sì" (nero) o "no" (rosso) alla pellicola in concorso e determinarne così il successo.

 

E.G.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it