Oggi è il

Valle d'Aosta, il reparto di Psichiatria al limite della legalità

  • Pubblicato: Venerdì, 19 Luglio 2019 11:31

Valutazione attuale: 3 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella inattivaStella inattiva
 
Pin It

psichiatria

AOSTA. Nonostante le dichiarazioni delle autorità che annunciano una normalizzazione del reparto di Psichiatria in Valle d'Aosta, la situazione è sempre precaria. Anzi l'organico in questi giorni ha avuto una riduzione a causa di un medico in malattia. Pertanto, oltre al primario, gli psichiatri operativi sono cinque più un medico "gettonista" che gestisce i turni di notte.

«Grazie al gettonista riusciamo a fare le nostra ferie estive», commenta uno sconsolato medico del reparto. Legalmente siamo al limite dalla chiusura del reparto per insufficienza di personale medico. Ma si sa, la Psichiatria in Valle d'Aosta è la "Figlia di un Dio minore" parafrasando il titolo di un famoso film.

«Siamo stanchi e demotivati», prosegue l'operatore sanitario, puntando il dito anche sulla gestione dei ricoveri che attraverso il pronto soccorso dell'ospedale regionale U. Parini vengono dirottati nel reparto Psichiatrico. «Da noi arrivano delinquenti violenti e sotto effetto di droghe che non sarebbero da ricovero psichiatrico». Le forze dell'ordine però non possono tenere questi soggetti in custodia e nemmeno il pronto soccorso può, quindi vengono sistematicamente dirottati in corso Saint-Martin de Corléans nonostante mettano a rischio i pazienti del reparto. Alla carenza di personale si somma quindi questa ulteriore criticità che impedisce ai pochi, eroici, psichiatri rimasti di operare un minimo di presenza nel territorio.

Il medico gettonista inoltre a settembre andrà via. «In tre mesi guadagnerà quanto un anno del nostro stipendio», rimarca lo psichiatra. Intanto i concorsi per l'assunzione continuano ad andare deserti anche perché in Valle d'Aosta abbiamo il problema supplementare dell'esame di Francese. Un esame che in un quadro di emergenza sanitaria è di fatto inutile, anacronistico e dannoso.

 

 

 


Marco Camilli

 

 

 

 

Altre news su sanità e ambiente

Pubblicità
Pubblicità
AostaOggi.IT è un prodotto della testata giornalistica WEBITALYNEWS
Direttore responsabile Luigi Palamara
Direttore editoriale Marco Camilli
Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005
P.IVA 01000080075