Valle d'Aosta, possibile stop agli interventi chirurgici non urgenti

Pin It

Per ora introdotte altre limitazioni su visite ed esami

 

ospedale

AOSTA. Per la Valle d'Aosta si annunciano limitazioni più stringenti nell'erogazione delle prestazioni sanitarie pubbliche a causa dell'emergenza sanitaria Covid-19. Nei giorni scorsi è stato deciso lo stop alle prestazioni ambulatoriali non urgenti per evitare l'affollamento degli ambienti ospedalieri e ora si aggiungono ulteriori restrizioni. 

«Tutto ciò che è rimandabile sarà rimandato mentre saranno mantenuti esami e visite urgenti, post chirurgiche, di pazienti oncologici, cioè tutto ciò che riguarda il salvavita» ha spiegato il dottor. Montagnani dell'unità di crisi.

Dalla prossima settimana inoltre «è probabile che si debba ricorrere a misure più drastiche garantendo solo le urgenze chirurgiche e lasciando tutti gli interventi rimandabili a tempi migliori, come stanno facendo tutte le regioni d'Italia».

Intanto all'ospedale Parini prosegue il percorso di potenziamento di alcuni reparti per gestire i positivi al Covid-19 come disposto dal Ministero della Salute. Sono in corso di allestimento ulteriori posti in terapia intensiva, malattie infettive e pneumologia.

 

 

redazione

 

 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
AostaOggi.IT è un prodotto della testata giornalistica WEBITALYNEWS
Direttore responsabile Jr. Ennio Pedrini /  Direttore editoriale Marco Camilli  /  Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005  /  P.IVA 01000080075
© 2020 Aostaoggi.it