Coronavirus, Usl Valle d'Aosta: camici ancora per due giorni

Pin It

Pescarmona: rifornimenti DPI sono quotidiani. Lombardia, Emilia-Romagna e Veneto hanno priorità

 

camice

AOSTA. Le scorte di dpi - disposizioni di protezione individuale - per i dipendenti dell'Azienda Usl della Valle d'Aosta sono sufficienti per qualche giorno. A causa dell'emergenza Covid-2019 attualmente nei magazzini sono presenti guanti e mascherine per una decina di giorni mentre i camici andranno esauriti entro un paio di giorni.

Il commissario Angelo Pescarmona assicura che «tutte le notti, comunque, arriva del materiale. Con il decreto Borrelli il meccanismo degli ordini è cambiato, non ci rivolgiamo più ai nostri fornitori, che ci garantivano i rifornimenti, ma dobbiamo rappresentare le nostre necessità alla protezione civile, che le trasmette a livello nazionale. La ripartizione tiene conto delle priorità, quindi le scorte vanno soprattutto nelle regioni come Lombardia, Emilia-Romagna e Veneto», che hanno un numero di casi di infezioni molto alto.

Facendo il punto della situazione in serata, il presidente della Regione Renzo Testolin ha confermato «grandi difficoltà di reperimento» dei dispositivi. «Oggi sono stati trovati 1000 pezzi sul territorio regionale. Rivolgiamo un invito a tutti coloro che possono essere utili a questo tipo di reperimento».

 

redazione 

 

 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
AostaOggi.IT è un prodotto della testata giornalistica WEBITALYNEWS
Direttore responsabile Jr. Ennio Pedrini /  Direttore editoriale Marco Camilli  /  Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005  /  P.IVA 01000080075
© 2020 Aostaoggi.it