Coronavirus, 14 consiglieri regionali chiedono 'scelte urgenti realizzabili nei prossimi 6 mesi'

'Servono scelte chiare e coerenti che mettano in sicurezza il sistema sociosanitario nel caso di un nuovo aumento di contagi'

 

tenda pre triage


AOSTA. "L'attuale Consiglio regionale, che è in prorogatio, e l'Azienda sanitaria locale, guidata da un Commissario da ormai più di 2 anni, hanno il dovere di organizzare e gestire la fase 2 del Covid-19, già iniziata, con un orizzonte temporale non superiore a 6 mesi". Lo scrivono in una nota i consiglieri regionali dei gruppi Lega VdA, M5s, Rete Civica, Mouv' e Claudio Restano (gruppo misto) chiedendo di operare scelte "urgenti, ma realizzabili nei prossimi 6 mesi".

"Il nostro sistema sociosanitario, che vive una situazione di cronica fragilità causata da anni di scarsi investimenti, ha oggi necessità di poche azioni chiare e coerenti che mettano in sicurezza il sistema ospedaliero e territoriale nel caso di un nuovo aumento di contagi", aggiungono i consiglieri Stefano Aggravi, Luca Distort, Roberto Luboz, Diego Lucianaz, Andrea Manfrin, Paolo Sammaritani, Nicoletta Spelgatti, Alberto Bertin e Chiara Minelli, Elso Gerandin, Manuela Nasso, Maria Luisa Russo e Luigi Vesan e Claudio Restano.


redazione

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it