Mont Avic, ok all'ampliamento dei confini del Parco naturale

Lettera della Regione al Comitato promotore per aumentare la superficie della zona protetta verso Fénis

 

Mont Avic

CHAMPDEPRAZ. Compie un ulteriore passo in avanti l'iter per l'ampliamento del Parco naturale Mont Avic. Con una lettera indirizzata al Comitato promotore, l'assessore regionale all'ambiente Albert Chatrian ha formalizzato l'interesse della Regione a spostare i confini dell'area protetta integrando nuove porzioni di territorio.

Il progetto prevede di includere nel parco un'area sul versante orografico destro della Val Clavalité, nel comune di Fénis, già tutelata come Zona di protezione speciale per la salvaguardia degli uccelli. L'inserimento di questo territorio nella zona protetta permetterà tra l'altro di valorizzare a fini turistici la rete di sentieri già presente.

L'istruttoria del procedimento e la successiva fase amministrativa saranno predisposte dagli uffici regionali.

"Tali passi sono l'espressione della volontà di chi popola quella zona, lungimiranti e coraggiosi, così come lo sono stati i primi fondatori del Parco", si legge in una nota dell'assessorato all'ambiente.

Il Parco naturale Mont Avic celebra quest'anno 31 anni dalla fondazione. Al momento la sua area si estende tra i comuni di Champorcher e Champdepraz e confina con il Parco nazionale Gran Paradiso.

 

Clara Rossi

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it