Un nuovo ventilatore donato dall'Arev a disposizione dell'ospedale Parini

L'apparecchiatura è utilizzata per supportare i pazienti con insufficienza respiratoria

 

ventilatoreAOSTA. L'ospedale Parini di Aosta ha a disposizione da qualche giorno una nuova apparecchiatura per la ventilazione dei pazienti con insufficienza respiratoria.

Il ventilatore, del valore di circa 30.000 euro, è stato acquistato dall'Arev e donato durante la prima ondata della pandemia. È stato consegnato in questi giorni per supportare la struttura della medicina e chirurgia d'accettazione e d'urgenza in cui rientra anche il pronto soccorso della struttura ospedaliera di viale Ginevra.

"Questo dispositivo portatile, compatto e leggero – spiega il dott. Stefano Podio, direttore della struttura - permette di assistere il paziente in tutte le fasi della malattia, dalla fase acuta allo svezzamento, racchiudendo in un solo apparecchio la possibilità di ventilazione mediante CPAP, NIV e con la nuova metodica ad alti flussi. Questo apparecchio trova pertanto la sua collocazione ideale sia in Pronto Soccorso sia nella Terapia Semi Intensiva di Medicina d’Urgenza".

"L’acquisizione di queste nuove apparecchiature tramite questa generosa donazione è molto importante per noi - prosegue Podio - perché ci consente la possibilità di implementare le cure tramite la ventilazione meccanica sia ai pazienti con polmonite interstiziale da Covid-19 sia ai pazienti con patologie cardiologiche e polmonari acute non dovute al Covid-19".

 

 

E.G.

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it