Attivo il pronto soccorso Covid-19 all'ospedale di Aosta

La struttura prefabbricata sarà utilizzata per visitare i pazienti positivi al Sars-Cov-2 o con sospetto contagio

 

prefabbricato pronto soccorso

AOSTA. Da oggi è operativo il prefabbricato montato all'ospedale Parini, ad Aosta, per l'accesso al pronto soccorso dei pazienti Covid positivi o per i quali si sospetta il contagio. La struttura, costituita da moduli prefabbricati, si trova di fronte al corpo C dell'ospedale e sostituisce le precedenti tende del pretriage. Il costo di 330.000 euro è stato coperto in parte da fondi statali e in parte da risorse dell'Azienda Usl.

"Si tratta di un vero e proprio ambulatorio", spiega Stefano Podio, direttore della struttura complessa di Medicina e Chirurgia di Accettazione e d’Urgenza e Pronto Soccorso dell'Usl valdostana. Infatti il prefabbricato è dotato delle apparecchiature e delle attrezzature del triage di pronto soccorso e di primo intervento, casco per i pazienti con insufficienza respiratoria acuta, apparecchiature per l'ecg, Rx portatile, apparecchiature per la rilevazione dei parametri vitali e così via.

La struttura "consente un accesso sicuro ai pazienti e permette di isolare il percorso “sporco” da quello “pulito”, ovvero di mantenere inalterati i livelli di sterilità degli ambienti della Struttura preposta alla prima risposta all’emergenza", aggiunge Podio. "Standard di sicurezza elevati, per quanto concerne i rischi di contaminazione, erano già stati raggiunti nel corso della prima fase della pandemia, con l’installazione della Tenda fornita dalla Protezione Civile. La struttura prefabbricata presenta spazi più ampi e fruibili, è più resistente alle intemperie e alle nevicate e meglio riscaldabile, ed è dotato di 4 postazioni visita e di 4 postazioni post visita in attesa degli accertamenti e dell’esito del tampone".

I pazienti che accedono al prefabbricato del pronto soccorso "vengono sottoposti al tampone molecolare rapido per la ricerca del virus SARS-COV-2 e, in base all’esito del test ed alla complessità clinica ed assistenziale, vengono destinati alla Rianimazione COVID, alle Malattie Infettive e ai reparti COVID oppure, in caso di negatività del test, alla Rianimazione, alla Medicina d’Urgenza o ai reparti di degenza ordinaria", precisa Podio.

 

prefabbricato pronto soccorso

prefabbricato pronto soccorso



Elena Giovinazzo

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it