Il piano per una Valle d'Aosta fossil fuel free discusso in giunta regionale

La Regione annuncia: 'posato il primo mattone per il quasi azzeramento delle emissioni di gas climalteranti'

 

TrafficoAOSTA. La roadmap per una Valle d'Aosta fossil fuel free è stato argomento di confronto lunedì in giunta regionale. L'esecutivo ha preso atto del documento nato da un impegno votato a fine 2018 dal Consiglio Valle.

"Il primo mattone per la costruzione del percorso che potrà portare al quasi totale azzeramento delle emissioni di gas climalteranti prodotte dalla popolazione residente è stato, dunque, posato", annunciano in una nota gli assessorati regionali dell'Ambiente e dello Sviluppo economico. "Le azioni proposte nel documento hanno lo scopo di arrivare ad eliminare entro il 2040 gran parte dei combustili fossili oggi utilizzati, sostituendoli con energia pulita e rinnovabile".

La roadmap è composta da diverse tappe che intervengono sull'efficientamento energetico degli edifici, sulla promozione delle fonti di energia rinnovabili e derivate da rinnovabili (per esempio l'idrogeno verde), sulla mobilità attraverso una "strategia attuativa sostenuta da adeguati finanziamenti". Altre azioni saranno dedicate alla sensibilizzazione dei valdostani per un cambio di stile di vita verso comportamenti più sostenibili, principalmente limitando l'uso dei mezzi privati e privilegiando gli acquisti a km0.

Il documento adesso arriverà in Consiglio regionale e sarà trasmesso alle associazioni e ai soggetti interessati da questo percorso verso la decarbonizzazione. "Dalla ulteriore elaborazione e dal confronto scaturirà il documento strategico che definirà un cronoprogramma operativo, con tempi e investimenti necessari per dare attuazione alla transizione ecologica", concludono i due assessorati.

 

 

E.G.

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it