.

Il 25 ottobre parte la campagna antinfluenzale in Valle d'Aosta

Somministrazioni con obbligo di prenotazione da medici di famiglia, sedi territoriali e ambulatori

 

Vaccinazione

Con l'arrivo della stagione fredda si torna a fare i conti con l'influenza. Il virus che annualmente costringe a letto tanti valdostani diventa, questo inverno, un segno di un lento ritorno alla normalità. E, con il suo ritorno, riparte anche la somministrazione del vaccino.

La Valle d'Aosta inizierà la campagna di vaccinazione antinfluenzale lunedì 25 ottobre dal medico di famiglia, dal pediatra di libera scelta, nelle sedi territoriali e negli ambulatori di sanità pubblica con obbligo di prenotazione.

«La vaccinazione antinfluenzale è fortemente indicata, soprattutto agli ultra60enni e a coloro che, a qualsiasi età, rientrano nelle categorie a rischio individuate dagli esperti della salute», sottolinea l'Usl Valle d'Aosta. Il vaccino è raccomandato anche ai bambini dai 6 mesi ai 6 anni e fortemente raccomandato per medici, operatori sanitari, oss, volontari e per gli addetti ai servizi essenziali (insegnanti, addetti al trasporto pubblico, componenti delle forze dell'ordine) oltre che per donatori di sangue e per coloro che lavorano in allevamenti e macelli. In tutti questi casi la somministrazione è gratuita.

 

 

E.G.

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2020 Aostaoggi.it