.

Obbligo vaccino per over50, ampliate le agende dei centri vaccinali della Valle d'Aosta

Cambiano inoltre le modalità di prenotazione della seduta vaccinale per i non residenti

 

Centro vaccinale

Le sedi vaccinali della Valle d'Aosta aumentano la disponibilità a somministrare le prime dosi di anti-Covid in seguito all'obbligatorietà introdotta dal governo per le persone con più di 50 anni. 

Tra i valdostani sono circa 6mila coloro che devono ancora sottoporsi alla vaccinazione secondo le recenti disposizioni nazionali. L'Usl ha deciso quindi di ampliare le agende di prenotazione: per tutto il mese di gennaio sono disponibili 2.068 posti nelle sedi di Pollein, Châtillon e Donnas. Le prenotazioni vanno effettuate, come sempre, tramite il portale di Poste Italiane. 

«Al momento - spiega l'Usl - non risultano tempi di attesa per le prenotazioni e in caso di necessità saranno implementati ulteriormente i posti dedicati».

Nuove modalità di prenotazione per i non residenti

Intanto cambiano le modalità di prenotazione delle vaccinazioni contro il Covid-19 per coloro che effettuano la seduta in una regione diversa da quella di residenza.

I residenti in Valle d'Aosta possono utilizzare il portale di Poste Italiane per prenotare la vaccinazione in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Marche, Sardegna, Sicilia. Negli altri casi l'utente deve informarsi attraverso i contatti locali della regione scelta.

Per i residenti fuori Valle d'Aosta che intendono vaccinarsi nelle sedi valdostane esistono due procedure. I residenti in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Marche, Sardegna, Sicilia possono prenotare direttamente dal portale di Poste Italiane scegliendo la Valle d’Aosta. Coloro che risiedono in altre regioni devono invece accedere al portale e attivare la procedura di preadesione (utilizzando il tasto "richiedi abilitazione")

Per la sola terza dose infine è possibile vaccinarsi nella sede abitualmente adibita ai tamponi drive-in di Aosta. L'accesso è libero tutti i martedì, giovedì e venerdì sera (dalle ore 20 alle 24) a partire dal 18 gennaio.

 

 

Clara Rossi

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2021 Aostaoggi.it