Sanità, estese le indennità di terapia sub-intensiva e di malattie infettive

Assessore Barmasse: «un giusto riconoscimento per il lavoro svolto in particolari servizi e reparti in situazioni di disagio».

 

Ospedale di Aosta

La giunta regionale della Valle d'Aosta ha approvato le linee guida per estendere l'indennità di terapia sub-intensiva e di malattie infettive. Più nel dettaglio, la delibera permetterà all'Usl valdostana di riconoscere l'indennità sub-intensiva al personale infermieristico del pronto soccorso ostetrico e pediatrico e della patologia neonatale e l'indennità di malattie infettive al personale infermieristico che seguono pazienti affetti da patologie derivanti da agenti virali nell'ambito di epidemie a elevato tasso di diffusione.

«Tali indennità, come da contratto, trovano estensione anche nei confronti degli operatori socio-sanitari ed eventualmente di altri operatori del ruolo sanitario assegnati ai suddetti reparti/servizi individuati nell’ambito del confronto regionale previsto dal Ccnl», spiega in una nota l'assessore regionale alla Sanità, Roberto Barmasse.

Il provvedimento, prosegue Barmasse, rapprenseta «un giusto riconoscimento per il lavoro che viene svolto con grande competenza e impegno dai professionisti del sistema sanitario valdostano che operano in particolari servizi/reparti in situazioni di disagio».

 

 

redazione

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2022 Aostaoggi.it