Scialpinismo, annullato il Tour du Rutor Extrême

Il comitato organizzatore: la salute pubblica viene prima di tutto

 

tour du Rutor

AOSTA. Tra le manifestazioni di maggior rilievo vittime delle restrizioni per il Covid-19 c'è il Millet Tour du Rutor Extrême. La ventesima edizione della gara di scialpinismo, presentata ufficialmente solo pochi giorni fa, avrebbe dovuto svolgersi dal 26 al 29 marzo sulle montagne della Valle d'Aosta, tra i comuni di La Thuile, Arvier e Valgrisenche.

"Una decisione difficile - si legge nella comunicazione pubblicata sul sito web della gara -, presa a malincuore dal comitato organizzatore che potrebbe risultare affrettata ma è l’unica soluzione per poter restituire il 100% della quota di iscrizione e non gravare sugli atleti anche se a circa 3 settimane dall'evento la maggior parte delle spese sono state già sostenute. Gli uomini e le donne dello sci club Corrado Gex sono al lavoro ormai da mesi e veder tutto vanificato non è facile; ma la sicurezza sanitaria e la salute pubblica vengono prima di tutto e le limitazioni indicate nel decreto sono inattuabili per un evento di sci alpinismo di 4 giorni, con numerosi eventi collaterali".

Per l'evento erano attesi circa 600 atleti provenienti da 18 Paesi che si sommano ai 300 volontari che nelle settimane scorse hanno lavorato per l'organizzazione della manifestazione.

 

 

 

E.G.

 

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it