.

Tre tappe tutte valdostane per il 57° Giro ciclistico della Valle d'Aosta

Questa edizione dedicata alla ripartenza si svolgerà dal 16 al 18 luglio 2021

57° Giro ciclistico della Valle d'Aosta

A Palazzo regionale la Società Ciclistica Valdostana ha presentato ufficialmente il 57° Giro Ciclistico Internazionale della Valle d'Aosta - Mont Blanc, la corsa a tappe per Under 23 in calendario dal 16 al 18 luglio 2021.

Per questa edizione della ripartenza il Giro sarà meno "internazionale", infatti le tre tappe si svolgeranno interamente sul territorio valdostano. La prima, venerdì 16 luglio, sarà la Pollein - Pollein di 110 chilometri: si tratta di una frazione movimentata e nervosa, ricca di salite brevi ma impegnative e di discese tecniche. La prima maglia gialla, quindi, si assegnerà dopo aver affrontato i GPM di Jeanceyaz, Grand Brissogne, Terreblanche e Les Fleurs. Il giorno successivo, sabato 17, sarà la volta della Valtournenche - Cervinia, 160 chilometri di corsa con le ascese di Perloz, del Col d'Arlaz, del Col Tsecore, del Col Saint Pantaléon e di Cervinia che saranno determinanti ai fini della classifica finale. Domenica 18 luglio la tappa Fénis - Cogne sancirà le gerarchie finali del Giro della Valle d'Aosta, dopo 150 chilometri e le salite di Doues, Verrogne, Les Combes e l'ascesa finale a Valnontey, nel cuore del Parco Nazionale del Gran Paradiso. In tutto i corridori affronteranno 418 chilometri di corsa e 11.000 metri di dislivello. 

«Le ripartenze non sono mai facili e nonostante il periodo di grande incertezza, siamo riusciti a proporre una corsa tutta disegnata sul territorio valdostano», dice Riccardo Moret, presidente della Società Ciclistica Valdostana. «Ci abbiamo messo braccia, testa e cuore perchè siamo dei grandi appassionati e perchè volevamo far ritornare il ciclismo che conta sulle nostre strade. Una starting list di caratura mondiale e un percorso, come tradizione, ricco di salite renderanno memorabile anche questa edizione del Giro della Valle d'Aosta».

 


redazione

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2020 Aostaoggi.it