.

Ginnastica ritmica, Sofia Righi campionessa italiana nella specialità nastro

Ottimi risultati per la ritmica valdostana alla finale nazionale di Foligno per le categorie Junior

 

Sofia Righi

Si è svolta a Foligno dal 5 al 7 Novembre la Finale nazionale di Specialità Ginnastica Ritmica per gli attrezzi nastro, fune, palla, cerchio e clavette nelle varie categorie di età, che ha visto la partecipazione di ben tre ginnaste della Valle d'Aosta: risultato storico. Erano presenti Aurora Scarpone per la Gym Aosta accompagnata dalla tecnica Stephanie Stranges, Alessia Toscano e Sofia Righi per la Ritmica Piemonte, guidate dalle tecniche Manuela Bertolone e Ludmilla Volkova.

Ha iniziato Aurora Scarpone alla categoria Junior 1 che vincendo l’emozione della finale nazionale si è piazzata a un più che buono 18° posto con il punteggio di 10.200, ottimo viatico per i futuri impegni e valida esperienza fra le migliori ginnaste della sua categoria.

Ha proseguito Sofia Righi che al cerchio con un 10° posto e 15.350 nonostante l’elevato punteggio ha mancato di poco la finalissima riservata alle prime otto, comunque prestazione di rilievo anche se le ha lasciato parecchi rimpianti per qualche imprecisione. Sofia si è però ampiamente rifatta nella successiva prova al nastro, e dopo aver ottenuto la qualificazione alla finalissima con il terzo punteggio, ha sfoderato una prestazione capolavoro che con il punteggio di 16.750 le ha permesso di primeggiare.

Si tratta di un risultato “storico” per la ginnasta di Quart e per tutta la ginnastica ritmica valdostana, è la prima volta che una nostra ginnasta conquista un titolo nazionale, grazie al suo impegno e alla dedizione delle sua allenatrici.

Alessia e Sofia (Ritmica Piemonte)

Sofia si allena infatti in parte a Torino nella palestra della Ritmica Piemonte seguita dalle sue tecniche, e in parte ad Aosta presso la palestra della Gym, società in cui ha mosso i primi passi e ottenuto le prime vittorie.

Infine scende in campo Alessia Toscano che al cerchio pur fornendo un’ottima prova e ottenendo il punteggio di 18050 qualificandosi così nona manca di pochissimo la qualificazione alla finalissima. Due perdite alle clavette le hanno invece precluso la possibilità di accedere alla finalissima e competere per il podio che era nelle sue possibilità, il 20°posto e il punteggio di 14.450 non rispecchiano certo le sue potenzialità.

Complessivamente si tratta di risultati di assoluto rilievo che confermano la crescita globale del movimento della ritmica valdostana.

 

 

redazione

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2020 Aostaoggi.it