.

Sci alpino: Collomb e Carrozza sul podio del Top50 di Pila

Sole e manto nevoso per preparato per l'apertura del confronto tra 240 Ragazzi e Allievi d'Italia e d'Europa


Condizioni ideali, martedì, a Pila per la prima giornata del Top 50 - PDH Cup, primo confronto di stagione per i migliori Ragazzi e Allievi d’Italia e per una quarantina di coetanei di Francia, Svizzera, Cile, Croazia e Spagna. Sole, temperature intorno allo zero e manto nevoso ben preparato per l’appuntamento di apertura che ha preso il posto del Memorial Fosson (spostato ad aprile) per dare la possibilità a una ristretta cerchia di atleti (invitati) di mettersi alla prova dopo i mesi di preparazione estiva e prima degli altri grandi appuntamenti agonistici.

Bellissima atmosfera in pista e intorno all’evento, a iniziare dal sorriso dei quasi 240 concorrenti che attendevano da tempo la prima edizione di Top 50.

Collomb al Top 50

Due manche di Gigante (con inversione dei primi trenta atleti) per gli Allievi. Sulla pista gare del Leissé, Ludovica Righi ha vinto facendo segnare il miglior tempo in entrambe le frazioni. La portacolori dello sci club Edelweiss ha chiuso in 1’54”65, precedendo di 51/100 Camilla Vanni (Drusciè - Cortina) e di 74/100 la valdostana Giorgia Collomb (La Thuile; 1’55”39). In 9° posizione Sofia Fabiano (Sc Val d’Ayas; 1’58”60); 19° Giulia Ceresa (Sc Gressoney MR; 2’00”93); 57° Sofia Fumagalli (Club de Ski; 2’03”50). Al maschile, successo di Edoardo Lallini (Livata) al traguardo con il miglior tempo nelle due manche e con un complessivo di 1’55”00, davanti a Andrea Francesco Armari (Sporting Club Campiglio; 1’55”45); e Pietro Antonio Fabio Trentin (Sc 18; 1’56”06). In 7° posizione Pablo Nicolas Russi (Sc Crammont MB; 1’56”64); 15° Lowe Nils Hultberg (Sc Val d’Ayas; 1’57”72); 19° e 20° Pietro Ragone (Sc Gressoney MR; 1’58”10) e Yannick Lustrissy (Sc Crammont MB; 1’58”13); 30° Vittorio Santoro (Sc Val d’Ayas; 2’00”85).

Carrozza al Top 50

I Ragazzi si sono invece sfidati in uno Slalom disegnato su un pendio dolce, ma molto lungo (circa 60 porte). Nella categoria femminile netto dominio di Anna Trocker (Seiser Alm), miglior crono in entrambe le discese e al traguardo in 1’45”87. L’altoatesina ha vinto con 4”25 di vantaggio su Azzurra Ines Leonardi (Sc Madonna di Campiglio; 1’50”12) e con 5”18 su un’altra altoatesina, Victoria Klotz (Ritten Sport; 1’51”05); 24° Elisa Sertorelli (Club de Ski; 2’22”87). Distacchi pesanti anche nello Slalom maschile: Sebastiano Cirrincione (Eur) ha fatto registrare il miglior tempo in entrambe le manche, chiudendo la gara in 1’45”14. A 1”92 dalla vetta il valdostano Thomas Carrozza (Club de Ski; 1’47”06), con terzo gradino del podio per Tommaso Vistali (Brixia; 1’47”31), che nella discesa decisiva ha recuperato dall’ottavo posto grazie al secondo tempo parziale. Al quinto posto Stefano Andreis (Sc Aosta; 1’48”50); 8° Mattia Contino (Sc Aosta; 1’51”07); 21° Tommaso Paletti (Sc Crammont MB; 1’59”07).

 

 

redazione

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2021 Aostaoggi.it