Inchiesta su appalti, Chiavazza rimane in carcere

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 


Respinta dal gip di Aosta la richiesta di scarcerazione per l'ex responsabile dell'ufficio tecnico di Valtournenche

TribunaleAOSTA. Il gip di Aosta, Giuseppe Colazingari, ha confermato la custodia cautelare in carcere per Fabio Chiavazza, il geometra di 48 anni ritenuto la figura chiave dell'inchiesta "Do ut des" su un presunto giro di appalti truccati. Il suo legale aveva chiesto la scarcerazione, istanza alla quale il pm Luca Ceccanti si è opposto.

Chiavazza, ex responsabile dell'ufficio tecnico del Comune di Valtournenche, ieri pomeriggio è stato interrogato dal pm e si è avvalso della facoltà di non rispondere.

L'inchiesta coinvolge anche tre imprenditori, finiti ai domiciliari, e quattro professionisti. Ci sono inoltre numerosi indagati.

 

M.C.