Valle d'Aosta, in aumento i reati denunciati ai Carabinieri

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Carabinieri Aosta

AOSTA. I furti in abitazione e i reati di tipo predatorio denunciati nel 2018 in Valle d'Aosta sono in diminuzione rispetto all'anno precedente, tuttavia i reati in generale risultano in leggero aumento.

Il trend è evidenziato nel rapporto di fine anno dei Carabinieri della Compagnia di Aosta che indica 1.355 reati denunciati contro i 1.333 del 2017. In 328 casi l'autore è stato scoperto e ciò si è tradotto in 18 persone arrestate e 285 denunciate.

In contrasto con l'aumento dei reati denunciati, i casi di furti in abitazione sono diminuiti di circa il 10 per cento, da 169 a 153. Più in generale tutti i reati di tipo predatorio risultano in calo (da 628 a 606 casi). Le indagini seguite alle denunce hanno portato all'arresto di 3 persone e alla denuncia di altre 39.

Tra gli arrestati, un caso riguarda lo spaccio di stupefacenti. Nello stesso ambito i carabinieri hanno effettuato anche 14 denunce e segnalato 25 assuntori, 4 dei quali minorenni.

Nel corso del 2018 la Compagnia ha attivato 5.693 servizi di pattuglia e di perlustrazione, compresi i "Carabinieri di quartiere", con oltre 29mila persone controllate e più di 16mila veicoli sottoposti a controlli.

 

E.G.