Infanticidio di Aymavilles, la procura di Aosta chiede l'archiviazione

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Aymavilles

AYMAVILLES. La Procura di Aosta ha chiesto l'archiviazione del fascicolo per la morte di Marisa Charrère, 48 anni, e dei figli Nissen e Vivien, di 7 e 9 anni, avvenuto ad Aymavilles lo scorso novembre.

Le indagini e l'autopsia hanno confermato che la donna ha ucciso i due bambini e poi si è tolta la vita utilizzando un cocktail di farmaci sottratti sul posto di lavoro, l'ospedale Parini di Aosta. Come accertato dagli inquirenti, per quelle sostanze non era prevista la tenuta di un registro o altre particolari misure di sicurezza.

L'omicidio-suicidio è avvenuto intorno alle 22 del 16 novembre scorso. A trovare i tre corpi senza vita, un paio di ore dopo, il marito.

 

 

 

 

M.C.