Pagò auto usate con assegni scoperti: condannato 45enne

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

tribunaleAOSTA. Un uomo di 45 anni è stato condannato dal giudice monocratico di Aosta ad un anno e tre mesi di reclusione (e milla euro di multa) per aver pagato con assegni scoperti l'acquisto di automobili usate. I fatti risalgono a cinque anni fa.

Andrea Imbemba, di Frattamaggiore (provincia di Napoli), era accusato di truffa ai danni di una autoconcessionaria di Quart dalla quale aveva acquistato per 28.380 euro quattro veicoli di seconda mano da rivendere in altre zone d'Italia. L'uomo aveva pagato con altrettanti assegni risultati scoperti e con firma falsa e, secondo gli inquirenti, aveva agito approfittando dei "pregressi ottimi rapporti di conoscenza e collaborazione" con i venditori.

Oltre alla condanna, dovrà risarcire l'autoconcessionaria con circa 28 mila euro.

 

 

 

 

 

Marco Camilli