Spaccio cocaina ad Aosta, tre condanne e un patteggiamento

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

poliziaAOSTA. Si è conclusa con tre condanne e un patteggiamento l'udienza preliminare in Tribunale ad Aosta legata all'operazione "Quei bravi ragazzi" sullo spaccio di cocaina nel capoluogo regionale.

Davanti al gup Davide Paladino uno dei tre sospetti corrieri, Youssef Cheera, ha patteggiato due anni e quattro mesi mentre Claudio Padure e la madre Mariana Paun sono stati condannati rispettivamente a un anno e otto mesi e a due anni e quattro mesi. La condanna più pesante, cinque anni in continuazione con una precedente condanna, è stata inflitta a Samir Yassine, ritenuto il capo della banda.

L'operazione Quei bravi ragazzi è stata gestita dalla Squadra mobile di Aosta. I quattro arresti risalgono allo scorso febbraio.

 

 

 

M.C.