Franzoni, la Cassazione dispone il riesame dei domiciliari

Accolto il ricorso della Procura di Bologna

AOSTA. Torna al riesame della magistratura di sorveglianza il caso di Anna Maria Franzoni. La Cassazione ha accolto il ricorso che la Procura di Bologna ha presentato contro la detenzione domiciliare concessa alla donna, condannata in via definitiva nel 2008 a 16 anni di reclusione per l'omicidio del figlio Samuele avvenuto il 30 gennaio 2002 a Cogne.

Il Tribunale di sorveglianza di Bologna dovrà ora riesaminare la decisione dei domiciliari che Franzoni sta scontando a Ripoli di Santa Cristina, sull'Appennino emiliano, dopo un periodo di detenzione nel carcere della Dozza.

I supremi giudici depositeranno le motivazioni del loro verdetto entro 30 giorni.

 

C.R.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it