Ricorso al Tar di Aosta per aumentare le tariffe dell'autostrada

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Rav punta a ottenere rincari complessivi dell'81%

caselloAOSTA. La società Rav - Raccordo Autostradale Valdostano si è rivolta al Tar di Aosta per poter incrementare nuovamente le tariffe sul tratto di autostrada A5 di sua competenza, da Aosta al traforo del Monte Bianco. A gennaio 2018 era già scattato l'aumento record del 52,7 per cento.

Il ricorso, spiega il presidente della società Stefano Fracasso, è stato stabilito «in quanto gli aumenti che erano stati richiesti, previsti dalla convenzione, non erano stati integralmente riconosciuti. La richiesta totale era stata infatti dell'81,12%». La decisione di rivolgersi al tribunale amministrativo è stata votata dal Cda e i rappresentanti nominati dall'Amministrazione regionale, «come sempre avviene in questi casi, hanno dato parere contrario», precisa Fracasso.

Il tratto di autostrada in questione è lungo circa 32 chilometri e attualmente percorrerlo in auto o moto, viaggiando da Aosta Ovest a Courmayeur, costa 8,40 euro.

 

C.R.