Lettera alla redazione: La spesa in tempo di Covid-19

Riceviamo e pubblichiamo


scritturaMi è sempre molto piaciuto il Premier Giuseppe Conte.

Quando parla sembra chiedere scusa. Un padre di famiglia educato che cerca di educare una classe un po' troppo indisciplinata. Quando la combiniamo un po' grossa diventa rosso in viso, ma non dice mai una parolaccia, anzi, i toni sono sempre composti.

Me lo ricordo ancora, quando ha annunciato gli Aiuti per chi non riusciva a fare la spesa. "I soldi verranno dati ai comuni, che li distribuiranno alla famiglia bisognose, con criteri da noi dettati, sotto forma di voucher alimentari, che copriranno i fabbisogni di chi non ha la possibilità di dare da mangiare ai propri figli. Chiedo anche personalmente ai commercianti di applicare sulle spese pagate con questi voucher un ulteriore sconto del 10% per aiutare le persone in difficoltà".

Non capisco perché non ci abbia messo dietro la lavagna.

Il comune di Aosta, con l'aiuto non so se della Croce rossa o della protezione civile, consegna a casa i beni alimentari che vengono richiesti dalle famiglie che entrano nella graduatoria dei bisognosi.

Ma i voucher e il 10% di sconto dove sono finiti?

Una buona casalinga con 250 euro va al negozio di riferimento, sceglie le offerte, risparmia andando al discount più conveniente, fa la spesa nel negozio sotto casa. Che con fatica, già in tempi normali, sopravviveva, e che adesso continua a dare servizio, magari con orari ridotti non potendo mantenere i dipendenti.

Diciamo che la casalinga avrebbe provocato una ricaduta economico e fiscale anche sulla Valle. Sarà così anche per il comune di Aosta?

Ma con quali criteri faranno la spesa? Ci saranno stati accordi?

Io personalmente sono in carrozzina da due mesi e faccio la spesa on-line. I primi tempi mi andava bene, l'importo minimo per la consegna gratuita era 70,00 euro. Ai tempi del Covid-19 il minimo per la consegna gratuita è passato a 120,00 euro. Spese di spedizione sotto tale cifra 6,40.

Una famiglia con 6,40 compra almeno 4 kg di pasta.

Per fortuna ho un vicino trapiantato che deve evitare assolutamente i contatti, uniamo la forza di acquisto, ma... niente, frutta fresca e verdure fresche sono congelato, niente carne fresca. Prodotti introvabili sul sito.

Altro che 10% di sconto...

 

lettera firmata

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it