Zanin, medico valdostano a Kabul: l'attività dell'ospedale continua

Il medico di Emergency che coordina il Centro chirurgico per vittime di guerra racconta l'evoluzione della situazione in Afghanistan

 

Il medico valdostano di Emergency Alberto Zanin, ospite il 5 settembre del Festival Emergency 2021 a Reggio Emilia, ha raccontato la situazione della capitale dell'Afghanistan, Kabul.

«Ieri, a partire dalle 21 ora locale, il nostro ospedale ha ricevuto 2 persone morte all’arrivo e 10 pazienti, di cui 7 sono stati riferiti ad altri ospedali», ha spiegato Zanin, che opera come coordinatore medico del Centro chirurgico per vittime di guerra di Emergency a Kabul.

Nella notte del 4 settembre le forze talebane si sono spinte dentro la valle del Panshir, raggiungendo il villaggio di Anabah, dove si trovano il Centro chirurgico e pediatrico e il Centro di maternità di Emergency. «Al momento, l'attività dell’ospedale non ha subito interferenze e continua normalmente - riferisce Emergency - . Finora abbiamo ricevuto un numero esiguo di feriti, ma non comunichiamo i dati esatti né la provenienza dei pazienti per evitare possibili rischi di strumentalizzazione».

La popolazione aveva abbandonato i villaggi della valle già da giorni.

 

 

M.C.

 

 

Pin It

 

-  STRUMENTI
app mobile

 
© 2020 Aostaoggi

HELIX_NO_MODULE_OFFCANVAS