Approvata dal Consiglio Valle una mozione sui furti in appartamento

 

Rollandin: «non si registrano aumenti consistenti, a crescere è la paura»

furtoAOSTA. Il problema delle ondate di furti che si stanno verificando negli ultimi mesi in diverse zone della Valle d'Aosta è stato nuovamente argomento di discussione in Consiglio regionale. All'unanimità è stata approvata una mozione presentata da Uvp e Alpe ed emendata che impegna il presidente della Regione ad operare per arginare il fenomeno.

«Si tratta di episodi gravi, che si manifestano con ciclicità e si diffondono su tutto il territorio regionale - ha rilevato Laurent Viérin (Uvp) illustrando la mozione -. Spaventa la sfrontatezza con cui i delinquenti compiono ripetuti furti in un solo giorno, anche in presenza degli stessi proprietari, ma spaventano anche le eventuali reazioni dei cittadini che vogliono intervenire in prima persona. Con questa mozione vogliamo ribadire che anche le istituzioni monitorano questa situazione».

Intervenendo nel dibattito il presidente Rollandin ha riportato alcuni numeri da cui si evince che «i furti da un anno all'altro non registrano aumenti consistenti (erano 117 nel 2014 e sono 125 nel 2015). Ad aumentare - ha detto - è aumenta la paura di non poter contare sull'inviolabilità della propria abitazione. Proficua è la collaborazione con i Comuni, che molto hanno fatto con l'installazione di impianti di videosorveglianza. Il nostro impegno sull'argomento è massimo e cogliamo l'occasione per ringraziare le forze dell'ordine per il loro lavoro».

 

redazione

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it