Operetta, Il Pipistrello in scena al teatro Splendor di Aosta

Pin It

Il PipistrelloAOSTA. L'operetta Il Pipistrello va in scena al teatro Splendor di Aosta. Lo spettacolo è proposto dalla compagnia Corrado Abbati nell'ambito della Saison Culturelle.

Gabriel von Eisenstein, ricco gentiluomo di campagna, è stato condannato, per diffamazione, a qualche giorno di prigione. È ormai pronto per recarsi in carcere quando il suo amico dottor Falke gli porta un invito per la festa che il principe Orlofsky darà la sera stessa. Eisenstein non ha dubbi: prima la festa e poi a costituirsi. Rosalinde, sua moglie, rimasta sola, riceve la visita del suo spasimante Alfred che però viene scambiato per il padrone di casa e quindi portato in carcere al suo posto. Ma questo non sarà l’unico scambio di persona, poiché la festa a casa di Orlofsky sarà ricca di qui pro quo preparati ad arte dal dottor Falke, che vuole così vendicarsi di una burla fattagli da Eisenstein quando lo lasciò in strada a passare la notte solo, ubriaco e vestito da Pipistrello.

Il Pipistrello è, con La vedova allegra, l’operetta più rappresentata al mondo e incarna lo spirito stesso del genere fondendo intimamente la musica - il valzer viennese - alla brillante commedia che fornisce la trama. La festa mascherata durante la quale si svolge la vicenda fornisce l’ambientazione ideale per un susseguirsi di equivoci, travestimenti, scambi di persona e burle in un crescendo di situazioni comiche fino allo scioglimento finale in un tripudio di brindisi e canti.

Lo spettacolo fuori abbonamento si svolgerà il 21 gennaio alle ore 21. Il prezzo del biglietto è per la Platea 20,00 euro (intero) e 16,00 euro (ridotto) e per la Galleria 15,00 euro (intero) e 12,00 euro (ridotto).

 

 

redazione

 

 

 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
AostaOggi.IT è un prodotto della testata giornalistica WEBITALYNEWS
Direttore responsabile Jr. Ennio Pedrini /  Direttore editoriale Marco Camilli  /  Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005  /  P.IVA 01000080075
© 2020 Aostaoggi.it